22) Preliminary results of a shaking table tests on a 3-storey building realized with cast in place sandwich squat concrete walls

ABSTRACT: I sistemi strutturali composti da pareti sandwich in calcestruzzo gettato in opera, che utilizzano un materiale leggero come supporto per il calcestruzzo (ad esempio il polistirene), sono ampiamente utilizzati per la costruzione in aree non sismiche o in aree a bassa sismicità, ed apprezzati per i loro limitati costi di costruzione, brevi tempi di installazione, grande flessibilità di costruzione e alta efficienza energetica e acustica.
Se queste pareti in calcestruzzo gettato in opera venissero assemblate con connessioni appropriate, si otterrebbe un comportamento scatolare del sistema strutturale, e pertanto alte risorse di resistenza (le quali consentono di non utilizzare il comportamento post-elastico e le risorse di duttilità) ed elevata rigidità torsionale.
Negli ultimi anni, da un’esaustiva campagna sperimentale, è stato possibile ottenere le prestazioni strutturali di singoli pannelli sandwich in calcestruzzo gettato in opera, attraverso una serie di prove con tavola vibrante presso l’EUCENTRE di Pavia.
Il campione utilizzato per il test è stato un sistema strutturale a 3 piani a scala reale, composto da pareti sandwich tozze in cemento armato (caratterizzate da dimensioni 5,50 x 4,10 metri in pianta e 8,25 metri in altezza).