Sismabonus 110% Bonus Facciate 90%

E nel caso in cui non si riesca dimostrare il salto di due classi energetiche?
Salta anche il Superbonus?
Non necessariamente.
Mi è capitato di studiare un edificio in muratura realizzato negli anni ’50, non antisismico, rivestito con un cappotto esterno da 10cm.
Come fare? Il salto di due classi energetiche necessario per accedere al super Ecobonus al 110% era oggettivamente impossibile, data la preesistenza del cappotto.
Considerata la volontà prioritaria del proprietario, che voleva anzitutto migliorare dal punto di vista strutturale il proprio fabbricato, ho suggerito di rimuovere l’attuale cappotto e realizzare un placcaggio diffuso con uno strato di “betoncino” armato da 5cm. Tale intervento rientra nel Sismabonus al 110%, è detraibile in 5 anni e consente di ridurre in modo apprezzabile il rischio sismico.
Il ripristino del cappotto (di spessore opportunamente maggiorato), così come il rifacimento dei balconi, l’ho fatto rientrare invece nel BONUS FACCIATE che, non dimentichiamolo, consente di recuperare il 90% dei costi, senza un limite massimo di spesa e può essere anche ceduto a terzi. In più con procedure senza dubbio più semplici e veloci di quelle dell’Ecobonus.
Questo mix tra Sismabonus e Bonus Facciate ha consentito di massimizzare il recupero fiscale del cliente.